RECENSIONI
-

_ HOMEPAGE_ | _CHI_SIAMO_ | _LIRICA_ | _PROSA_ | _RECENSIONI_| CONCERTI | BALLETTI_|_LINKS_| CONTATTI

direttore responsabile _ Giovanni Pasqualino_


 

 

 

 


  Meraviglie didattiche

di Johann Sebastian Bach

Le Invenzioni e Sinfonie, come tutte le opere di Bach con una destinazione pedagogica, trascendono il livello puramente didattico per divenire modelli di perfezione assoluta. Denominate Praeambula e Fantasie nel Klavier-Büchlein destinato al figlio maggiore Wilhelm Friedemann, le Invenzioni elaborano un'idea nello stile a due voci, mentre le Sinfonie illustrano il trattamento a tre voci; una raccolta di piccoli capolavori che non può essere assolutamente considerata minore, ma occupa un posto di rilievo nell'ambito dello straordinario corpus bachiano. La questione da affrontare è tutta relativa all'ornamentazione. Se la semplicità degli abbellimenti presenti negli autografi è destinata alla tecnica ancora incerta degli allievi, l'interprete odierno può intraprendere un percorso più complesso, testimoniato anche dalle fonti dell'epoca.

E' la scelta operata dal clavicembalista Federico Del Sordo il quale, nell'approcciare tali composizioni, ha ben presente l'immagine di un Bach nel pieno della propria maturità artistica, perfettamente consapevole dello stile italiano, attivo in una corte come quella di Köthen che poteva mettergli a disposizione i migliori strumentisti dell'epoca. Rispetto alla pionieristica severità ed alla seriosa maestria di un Gustav Leonhardt il panorama cambia totalmente. Nell'ambito di una lettura caratterizzata comunque da un'estrema chiarezza della condotta musicale, pregna di dottrina e di pensiero, sorprendono la ricchezza e la varietà dell'ornamentazione, il tono spigliato dell'esecuzione. Ne risulta l'immagine di un Bach libero da ogni eccesso di austerità, estremamente moderno, vitale ed eloquente.

Riccardo Cenci

30/1/2014

 

J.S. Bach: Inventionen Sinfonien

Clavicembalo Federico Del Sordo

Cd Fons Musicae 2012